Clicca sull’icona per approfondire

map_studi

map_filosofia

map_risultati



Filosofia

Scienza, conoscenza e perseveranza sono i capisaldi di un’evoluzione che la ricerca Curasept ha attuato negli ultimi 15 anni.

Attraverso l’innovazione del brand Curasept e a un’attitudine coraggiosa e orientata al miglioramento continuo, l’azienda si è sempre superata raggiungendo un elevato livello di efficienza e specificità.

Con la gamma innovativa a base di Clorexidina con Anti Discoloration System, Curasept ha segnato un grande successo che sembrava rappresentare l’apice della tecnologia Curasept applicata alla cura di cavo orale.

Poi il passo in avanti. CURASEPT BIOSMALTO Nuovo Smalto al Tuo Smalto.

Risultati

Gli effetti di Biosmalto si verificano già dai primi giorni.

•  Previene le lesioni cariose e inibisce la formazione della placca batterica.

•  Remineralizza e ricostruisce smalto e dentina danneggiati da lesioni cariose iniziali, abrasioni da spazzolamento e da masticazione, erosioni acide da alimentazione o reflusso gastroesofageo.

• Riduce la sensibilità dentinale grazie alla re-mineralizzazione della dentina esposta.

La ricerca

Una formula in grado di stimolare la re-mineralizzazione dello smalto dei nostri stessi denti.

E’ questo il frutto di una ricerca durata ben 7 anni, in collaborazione con i laboratori italiani.

Sono stati sintetizzati materiali innovativi, come quelli biomimetici.

L’approccio innovativo consiste nel sintetizzare biomateriali biomimetici, biocompatibili e bioattivi.

L’attività biomimetica si riferisce all’abilità di un materiale di presentare proprietà chimico, fisiche, morfologiche e meccaniche simili a quelle di una struttura biologica presente in natura, nel nostro caso l’idrossiapatite biologica. Tali caratteristiche possono indurre in un ambiente fisiologico dei processi di auto-riparazione e rimodellamento che simulano sia la composizione chimica che la struttura dei tessuti.

La biocompatibilità è la capacità di svolgere una specifica applicazione biomedica senza causa effetti tossici sul sistema biologico.

Per bioattività si intende la capacità di interagire chimicamente con i tessuti dentali.

 

Trascina il cursore al centro dell’immagine e scorri per scoprire la differenza fra il dente non trattato (prima) e il dente trattato con Biosmalto (dopo)

1000x650_ProtezioneCarie_Prima1000x650_ProtezioneCarie_Dopo

IMMAGINI PROTEZIONE CARIE

Immagine 1: Dente non trattato

Immagine 2: Dente trattato con BIOSMALTO

IMMAGINI DENTI SENSIBILI

Immagine 1: Tubuli dentinali aperti causano sensibilità

Immagine 2: Dopo trattamento con BIOSMALTO. Tubuli dentinali chiusi scomparsa della sensibilità

1000x650_DentiSensibili_Prima1000x650_DentiSensibili_Dopo

Studio scientifico

556x550

L’inizio

La ricerca ha avuto inizio a Faenza da ricercatori dell’ISTEC-CNR, esperti sulle sintesi delle idrossiapatiti biomimetiche come sostituti ossei. Ed è continuata con Kalichem Italia e Betafarma.

La base di tutto: l’Idrossiapatite

La base della formulazione di Biosmalto è l’idrossiapatite.

L’idrossiapatite di origine biologica è il componente principale dei tessuti dentali: smalto e dentina. E si presenta come una struttura cristallina organizzata in fasci cilindrici detti prismi.

E’ tra i più importanti materiali oggi utilizzati nella produzione di sostituti e impianti ossei, in quanto ha elevate caratteristiche di biocompatibilità.

Il problema

Human tooth with bacterial plaqueAgenti come la placca batterica, alimenti, bevande gasate, masticazione e manovre di igiene orale scorrette, comportano una perdita di sostanze minerali.

A seconda delle cause di perdita di strutture dentarie, possiamo distinguere:

• Carie dentaria

• Abrasioni

• Erosioni

Abrasioni ed erosioni possono determinare fenomeni di ipersensibilità dentinale caratterizzati da sensazioni di dolore acuto stimolate da fattori termici, tattili, chimici o fisici a causa della conseguente esposizione dei tubuli dentinali al cavo orale.

Il processo che porta alla progressiva perdita di cristalli di idrossiapatite dai tessuti duri dei denti viene chiamato demineralizzazione.  A livello iniziale, le lesioni sono ancora reversibili grazie ai minerali presenti nella saliva (calcio e fosfato) perché intervengono nel processo inverso della remineralizzazione con formazione di nuove molecole di idrossiapatite.

Quando la saliva non è sufficiente per la remineralizzazione di smalto e dentina è necessario sopperire a questa carenza, fornendo dall’esterno gli elementi necessari alla costituzione di nuova fase minerale, possibilmente più resistente

A chemistry teacher and student scientist conduct scientific researh in a university educational laboratory, or a professional research team, mature man and young woman, perform microbiology or chemistry experiments in a business pharmacy lab. The people wear protective eyewear safety googles and white lab coats. They work with laboratory equipment.

Il rimedio

Biosmalto nasce da una miscela di idrossiapatiti biomimetiche sostituite con ioni attivi che conferiscono specifiche proprietà biologiche.

In particolare, di un’idrossiapatite parzialmente sostituita con fluoro (HAF), e di un’idrossiapatite parzialmente sostituita con Magnesio, Stronzio e Carbonato (MSC-HA) coniugata con chitosano, a cui è stato dato il nome di BIO-ACTIVE COMPLEX.

Come funziona

Questa composizione di apatiti multi-sostituite, genera una sinergia tra:

• agenti in grado di rendere gli ioni attivi biodisponibili (carbonato)

• agenti che promuovono la nucleazione (magnesio)

• agenti che stabilizzano la fase minerale neoformata (stronzio)

• agenti che prolungano il rilascio dei componenti attivi (chitosano)

• agenti che rinforzano la fase minerale neoformata (fluoro)

In prima istanza la sostituzione con ioni carbonato rende l’idrossiapatite solubile in condizioni fisiologiche rendendone
disponibili gli ioni.

http://www.gunaymutlu.com/iStock/science-360.jpg

This image is part of a collection of all elements

Il magnesio accelera i processi di nucleazione di nuovi cristalli di idrossiapatite. Può quindi favorire una rapida ricostruzione e deposizione di una nuova fase minerale sullo smalto dentale.

Lo stronzio anch’esso ionicamente disponibile a livello dello smalto dentale viene incorporato nei cristalli di idrossiapatite neoformati, conferendone stabilità e resistenza alla dissoluzione acida, e quindi protezione contro l’insorgenza di carie. Inoltre ha un effetto positivo sulla riduzione dell’ipersensibilità dentinale dovuta a fattori termici o tattili.

 

La linea Biosmalto denti sensibili contiene inoltre Sali di stronzio che ne potenziano l’azione desensibilizzate.

This image is part of a collection of all elements

This image is part of a collection of all elements

Infine il fluoro presente nella Fluoro idrossiapatite, reso biodisponibile con una cinetica lenta e graduale, fornisce gli elementi necessari alla ricostruzione di una fase minerale resistente agli acidi, prevenendo nel contempo gli effetti secondari avversi legati ad eccesso di fluoro.

 

Gli effetti benèfici di questi componenti sono resi prolungati grazie alla presenza di chitosano, agente stabilizzante che prolunga il rilascio dei componenti.

Quindi, l’elevata bioattività di ioni Magnesio, Stronzio e Carbonato favorisce la formazione di una fase minerale a livello di smalto e dentina che viene poi stabilizzata e resa resistente grazie al fluoro.

I risultati

Il risultato è la generazione di una fase minerale resistente agli attacchi degli acidi e agli insulti aggressivi che rappresentano la causa principale di lesioni cariose, erosioni, abrasioni e sensibilità dentinale.

Pertanto il normale uso quotidiano protegge, ripara e remineralizza lo smalto e la dentina con conseguente prevenzione dalla carie dentale e riduzione della sensibilità dentinale.

Young scientist studying new substance or virus in microscope

L’azienda Curaden e Biosmalto

Three chemists working in laboratory while two of them are talking to each other.

L’innovazione Biosmalto è frutto della competenza di Curaden Healthcare. L’azienda, nata nel 2001, è diventata uno dei leader nel mercato dell’igiene orale, grazie a una struttura dinamica, ai suoi elevati standard di efficienza e allo staff di Professionisti altamente specializzati.

1000x650

La certificazione ISO 9001:2008 dimostra l’impegno per la qualità e la soddisfazione del cliente.

research_2